Ha illustrato la parola SENTIERO

“È molto intenso ciò che muove in me il tema Sentiero. Inizialmente avevo uno sguardo panoramico, sicuramente sbagliato, dovendo lavorare su un’immagine per bambini non vedenti, ipovedenti e vedenti insieme. Nel mio pensiero, raccogliendo i materiali, piano piano si è formato un sentiero creato da esperienze sensoriali. Una scoperta graduale che sta cambiando completamente il progetto. Adesso sono certa di essere sulla buona strada…”.

Bio
Ha scritto e illustrato più di 70 libri per La Nuova Italia, Fatatrac, Edicolors, Lapis Edizioni, Città Aperta, Carocci Editore, Avvenire, Coccole e Caccole, Kalandraka, con i quali ha vinto numerosi premi. Alcuni dei suoi libri sono pubblicati in coedizione in Francia, in Spagna e in Inghilterra.
Ha partecipato ad un’ottantina di mostre tra personali e collettive, in Italia e all’estero.
Ha tenuto corsi presso l’Istituto Tecnico Elsa Morante e il Liceo Artistico di Firenze, presso l’Accademia Drosselmeier di Bologna, Artelier di Padova, Associazione Illustratori di Milano e presso l’ISIA di Urbino dove dal 2007 insegna Illustrazione. Collabora con il Master di Illustrazione di Macerata e con il MI-Master di Illustrazione di Milano e con quello per l’Editoria di Padova.
Ha collaborato con il Corso di Disegno Industriale della Facoltà di Architettura di Firenze, presso la quale si è laureata con una tesi sul design del libro-gioco e dal 2004 al 2007 ha insegnato Teoria dei linguaggi formali, organizzando ogni anno la mostra dei prototipi dei libri gioco progettati dagli studenti del suo corso.
Volontaria presso il reparto di oncoematologia pediatrica per l’associazione Helios, alcuni suoi testi editi e inediti sono messi in scena dall’attrice Miriam Bardini nei reparti pediatrici degli ospedali.

www.ariannapapini.com