VENERDI' 5 GIUGNO

16:00 Innagurazione

Innagurazione tappa di Trieste

17.30 – 19.00 visite guidate

Visite guidate al pubblico

SABATO 6 LUGLIO

11:00 – 12:30 “SORPRESA” di Gabriela Rodriguez Cometta

L’illustratrice argentina Gabriela Rodriguez Cometta attraverso un semplice gioco guiderà i bambini a riconoscere le diverse qualità della superficie dei materiali, a identificare le diverse sensazioni che ne risultano e a riconoscere gli opposti (liscio-ruvido, caldo-freddo, morbido-duro).
Improvvisamente però comincia a piovere. ”Corri, corri elefantino!” Sorpresa!! Da dove arriverà questo nostro amico elefante? Scopriamolo insieme all’autrice di una delle 12 tavole esposte.

  • Età: 5-10
  • Max: 25

15,00 – 16,30 “LEGAME” di Elisa Lodolo

Ispirati dalla tavola “Legame”, dell’illustratrice Elisa Lodolo. Proviamo a creare dei semplici personaggi, con diversi materiali, e divertiamoci a scoprire da quali sentimenti sono legati. È interessante notare come ogni legame è unico e speciale, com’ è divertente fermarsi a giocare, come riempie la vita inventare e creare.

  • Età: 6-12
  • Max: 20
DOMENICA 7 LUGLIO

11:00 -12:30 “TUTT’ALTRO” di Pietro Vecchiarelli

Dal libro tattile “Tutt’altro” di Antje Selling, uno dei cinque libri editi grazie al progetto A spasso con le dita ecco l’idea: piccolo o grande, sopra o sotto, pesante o leggero… tutto ha il suo tutt’altro. Giocando coi materiali i bambini costruiranno, sulla pagine di un vero libro, il loro personaggio e il suo opposto.

  • Età: 6-10
  • Max: 25

15:00 – 16:30 “SOFFIO DI VENTO” di Elisa Lodolo

Dal meraviglioso e poetico Soffio di vento, uno dei cinque libri editi grazie al progetto A spasso con le dita,
… continuiamo, guidati dalla sua autrice, a seguire il soffio del vento che incontrerà nuovi luoghi e nuovi personaggi creati dalla fantasia e dalle mani dei bambini utilizzando diverse texture e materiali.

  • Età: 6-11
  • Max: 25
LUNEDI' 8 LUGLIO

17:00 -18:30 “IN PUNTA DI DITA”, di Paola Terranova

I partecipanti verranno bendati, ciascuno verrà dotato di una copia della stesso libro e seguendo la voce narrante cercherà di leggere la storia senza l’ausilio della vista ma solo col tatto. Saranno le mani a seguirla nel racconto, ad immaginare le figure, a rintracciarne i contorni, a scoprirne i materiali.
Al termine dell’esperienza al buio alla luce, e con l’ausilio della vista, si rileggerà il libro per confrontare l’esperienza tattile e quella visiva e capire se nel loro sentire le immagini toccate corrispondono a quelle viste.

  • Età: 8+
  • Max: 15